42enne di Meta si barrica in casa per sfuggire alla cattura

Meta – Un 42enne di Meta A.Q. è stato condannato dal tribunale di Torre Annunziata alla pena di mesi 8 di reclusione per resistenza ed oltraggio a pubblico ufficiale.

Di fatti quando gli agenti del commissariato di Pubblica Sicurezza diretti dal Vice Questore Donatella Grassi si sono presentati alla porta dell’uomo per identificarlo in quanto lo stesso risultava coinvolto in un altra inchiesta della Procura Oplontina, l’uomo si è barricato all’interno della propria abitazione nel vano tentativo di sfuggire alla cattura e nel contempo tentava di colpire gli agenti con una stampella per la deambulazione.

Alla fine il 42enne si è dovuto arrendere ed è stato tratto in arresto. Processato poi con rito direttissimo presso il tribunale Torrese, si è visto infliggere una condanna ad  otto mesi di reclusione a fronte dei sette chiesti dalla Procura.

Precedente Nuova allerta meteo dalle 17,00 di oggi pomeriggio Successivo Tragico incidente questa mattina a Gragnano, morto un 83enne