Il Social World Film Festival 2019 dedicato a Vittorio De Sica

La nona edizione si terrà dal 28 luglio al 4 agosto a Vico Equense. Tema di quest’anno “Viaggio: esplorazione, itinerario, evasione”

Vico Equense – Sarà dedicata a Vittorio De Sica la nona edizione del Social World Film Festival , Mostra Internazionale del cinema sociale che si svolgerà dal 28 luglio a 4 agosto a Vico Equense , con una retrospettiva, incontri e una mostra fotografica per ricordare l’artista che ha girato in Penisola Sorrentina “Pane, amore e…” di Dino Risi al fianco di Sophia Loren.

Ad annunciarlo è Giuseppe Alessio Nuzzo , direttore generale del Social World Film Festival: «De Sica amava questi luoghi, si è sempre dichiarato affascinato da questo litorale. A lui verrà dedicata una sala del Museo del Cinema di Vico Equense. Sarebbe bello poterlo ricordare invitando il figlio Christian e la diva Sophia Loren». Il tema dell’edizione 2019 è “Viaggio: esplorazione, itinerario, evasione”. «Dedicheremo un focus all’immigrazione, il viaggio inteso anche come speranza – così il regista e produttore Nuzzo – affinché il pubblico del social possa confrontarsi sui temi di scottante attualità». Intanto sono aperti i bandi per partecipare al festival 2019, una edizione che segna l’apertura ai nuovi linguaggi e alla tecnologia prestata al cinema con le nuove sezioni competitive dedicata alla realtà virtuale, quella per le opere realizzate in verticale e quelle girate con lo smartphone.Inoltre, dal 20 gennaio il Social sarà impegnato in Cina e Thailandia nella sua attività di diffusione delle opere italiane iscritte alla sua ultima edizione per il progetto Social in the World .

Media partner dell’evento Rai Cinema Channel, Cinecittà News, Radio Marte, Radio Marte 2 e Canale 21. Il Festival è organizzato dal Comune di Vico Equense. Le attività istituzionali dell’Ente Social World Film Festival, che annovera come presidente onorario l’attrice Claudia Cardinale, hanno ricevuto negli anni l’alto patrocinio del Parlamento Europeo, il riconoscimento del Presidente della Repubblica, del Senato della Repubblica e della Camera dei Deputati; il patrocinio della Fondazione Pubblicità Progresso, Sindacato Nazionale Giornalisti Cinematografici Italiani – Premi Nastri d’Argento, Università degli Studi di Salerno e le Università di Napoli Suor Orsola Benincasa e L’Orientale.

Precedente Sei medici iscritti nel registro degli indagati per la morte di Antonietta Cavallaro Successivo La Snav Folgore Massa espugna Marigliano