Ludopatia, Da ragazzi in aula un contributo al processo legislativo

Napoli – “Questa mattina sono stata testimone, una volta di più, dell’intraprendenza dei giovani studenti campani, grazie al progetto Ragazzi in aula del Consiglio regionale. Gli alunni degli Istituti comprensivi Pestalozzi e Romeo-Cammisa di Sant’Antimo hanno presentato una proposta di legge per prevenire e contrastare la diffusione del gioco d’azzardo tra i minori di cui, come Forza Italia, terremo senz’altro conto in sede di discussione del testo di legge sulla ludopatia”.

Lo dichiara la consigliera regionale Flora Beneduce. “In Commissione Sanità e in quella Politiche sociali giace infatti una nostra iniziativa, presentata nel 2016, che si propone di affrontare il problema nella sua totalità e rispetto a cui le idee dei ragazzi possono rappresentare un valido contributo per l’implementazione”, aggiunge la consigliera di Forza Italia. “Cogliere il senso di responsabilità di allievi di terza media, così attenti a problematiche delicate e apparentemente distanti dalla loro età, è senz’altro motivo d’orgoglio per noi legislatori regionale.

Un plauso va anche ai dirigenti scolastici, ai docenti e ai tutor dei due istituti che hanno saputo indirizzare gli orientamenti dei ragazzi sino a tirarne fuori la stesura di un testo di legge lungimirante e frutto di un lavoro laborioso”, conclude Flora Beneduce

Precedente Sirena d'Oro, torna il premio per i migliori oli extravergini di oliva Dop, Igp e Bio italiani Successivo Sviluppo, in pubblicazione i bandi per il turismo rurale nelle aree sorrentino-amalfitana e sulle isole di Capri e di Ischia